Nuova chiusura delle frontiere in Ungheria

Tutti gli appuntamenti dell'Associazione e le nostre news!

Disposizioni come da Decreto n. 408/2020 del 30 agosto 2020 del Governo Ungherese

03 settembre 2020

Tutte le sedi

Il Governo Ungherese, con decreto n. 408/2020 del 30 agosto 2020 ha stabilito che dal primo settembre le frontiere ungheresi sono chiuse.

Le restrizioni riguardano tutti i cittadini stranieri e sono previste deroghe, tra queste le procedure di adozione intrenazionale.

Per le famiglie che dovranno recarsi in Ungheria per l’espletamento della procedura di adozione internazionale, saranno necessarie due autorizzazioni:

1. Autorizzazione all’ingresso rilasciata dall’organo di Polizia

La referente presenterà per conto della famiglia, in quanto rappresentante della stessa nello Stato Estero, istanza di autorizazione all’ingresso.

2. Autorizzazione ad interrompere il periodo di quarantena obbligatoria

L’autorizzazione all’ingresso sul territorio ungherese emessa dall’organo di Polizia non equivale all’esenzione dal periodo di quarantena, obbligatorio sia per i cittadini ungheresi che stranieri.
L’unica possibilità per essere esentati è presentare istanza all’Autorità Sanitaria locale della città in cui alloggia la famiglia ed effettuare 2 test biologici molecolari SARS-CoV-2 PCR che dovranno avere esito negativo. Saranno presi in considerazione eslcusivamente i test effettuati da laboratori ungheresi autorizzati. I test si svolgeranno presso il domicilio della famiglia a distanza di 48 ore l’una dall’altro. Gli esiti saranno trasmessi all’Autorità Sanitaria competente, la quale, con due esiti negativi, rilascerà l’autorizzazione ad interrompere la quarantena. 

Le presenti disposizioni sono in vigore fino al 30.09.2020.