Progetti all'Estero

I progetti in Ungheria del 2019

I progetti in Ungheria del 2019

Ristrutturazione cucine in alcune case famiglie della Provincia di Borsod-Abauj-Zemplen

Nel marzo 2019, è stato organizzato un viaggio in Ungheria, nella provincia di Borsod-Abauj-Zemplen, per esaminare e discutere, insieme ai responsabili della Contea, le attività in loco dell'Ente.
Già nel 2018, l'Ente aveva ricevuto dal Centro di Prima Accoglienza di Miskolc la richiesta di realizzare la ristrutturazione di alcuni locali / cucine presso alcune Case - Famiglie.
Nel 2019, dopo opportune verifiche dei locali e del reale bisogno, l'Ente ha deliberato di finanziare il progetto.

Progetto "Aiutiamoli a crescere!"

In collaborazione con il Centro di Protezione dell'Infanzia e Servizio Regionale della Tutela dell'Infanzia di Baranya, è stato stilato il progetto "Aiutiamoli a crescere!" indirizzato a minori in carico allo stato ungherese, che hanno subito un significativo trauma psicologico. L'ente si è impegnato a finanziare un percorso specialistico volto all'elaborazione di vissuti traumatici nei minori.

Progetto "Oasis 2019"

Iniziativa a scopo ricreativo – culturale che ha avuto luogo presso il Villaggio Oasis di Capaccio (SA) dal 6 al 13 giugno 2019.
Il progetto è stato realizzato grazie l’impegno di una famiglia adottiva di Ernesto, che da diversi anni si rende disponibile ad accogliere nel proprio villaggio turistico ragazzi affidati allo Stato Ungherese e i loro accompagnatori.
Sono stati ospitati dalla Contea di Hajdu-Bihar e di Szabolks-Szatmar-Bereg n. 28 ragazzi e n. 4 operatori.
Sono state organizzate attività ricreative di vario genere (escursioni, sport, giochi, ect.), nonché visite presso luoghi di interesse culturale, storico e artistico.

I progetti in Ungheria del 2018

Nell'anno 2018 è stato svolto un  viaggio in Ungheria legato ai progetti di sussidiarietà che l'Associazione promuove nella provincia di Borsod-Abauj-Zemplen.

Il viaggio, avvenuto nel mese di aprile, ha permesso all'Ente di discutere con i responsabili della Contea dei modi in cui il N/ Ente può continuare il suo lavoro in loco. Sono state visitate alcune case-famiglia in modo da valutare le effettive condizioni igienico-sanitarie e confrontarsi direttamente con i responsabili delle strutture per raccogliere direttamente le loro richieste riguardo a specifici bisogni.

Nell'occasione si è ultimata la realizzazione di un guardaroba per il Centro di Prima Accoglienza di Miskolc e sono stati donati dei giocattoli per i bambini più piccoli. Durante l'incontro con le Autorità Ungheresi, si è discusso delle esigenze dei minori. Sono stati apprezzati i progetti di sussidiarietà che abbiano ad oggetto la riqualificazione e ristrutturazione di locali (spazio con attrezzi sportivi per i minori). Inoltre, sono graditi progetti che consentano lo svolgimento di attività ricreative-culturali e di integrazione sociale dei minori in carico allo Stato Ungherese.


Progetto "Oasis 2018"

Iniziativa a scopo ricreativo – culturale che ha avuto luogo presso il Villaggio Oasis di Capaccio (SA) dal 16 al 23 giugno 2018.
Il progetto è stato realizzato grazie l’impegno di una famiglia adottiva di Ernesto, che si è reso disponibile ad accogliere nel proprio villaggio turistico 20 ragazzi dalla Contea di Haidu-Bihar e di Szabolks-Szatmar-Bereg affidati allo stato ungherese e quattro accompagnatori. Sono state organizzate attività ricreative di vario genere (escursioni, sport, giochi, ect.), nonché visite presso luoghi di interesse culturale.

I progetti in Ungheria del 2017

Lago Balaton anno 2017

È un'iniziativa a scopo ricreativo - culturale che ha avuto luogo presso il Lago Balaton (Ungheria) dal 14 al 20 agosto 2017. Il progetto ha coinvolto venti ragazzi affidati allo stato ungherese, che sono stati dichiarati non adottabili, e quattro accompagnatori. I partecipanti venivano da diverse Case - Famiglia diverse e in particolare alcuni ragazzi avevano alcune disabilità mentali (disturbi comportamentali e ritardo mentale lieve o moderato). Sono state organizzate attività ricreative di vario genere (escursioni, sport, giochi, ect.), nonché varie visite presso luoghi di interesse culturale. Oltre agli obiettivi primari sono stati raggiunti anche importanti obiettivi di socializzazione, scambio e condivisione tra i ragazzi.


Progetto "Oasis 2017"

Iniziativa a scopo ricreativo – culturale che ha avuto luogo presso il Villaggio Oasis di Capaccio (SA) dal 14 al 20 agosto 2017.
Il progetto è stato realizzato grazie l’impegno di una famiglia adottiva di Ernesto, che si è reso disponibile ad accogliere nel proprio villaggio turistico 20 ragazzi dalla Contea di Haidu-Bihar e di Szabolks-Szatmar-Bereg affidati allo stato ungherese e quattro accompagnatori. Sono state organizzate attività ricreative di vario genere (escursioni, sport, giochi, ect.), nonché visite presso luoghi di interesse culturale.