Chi Siamo

"Se adottare vi sembra difficile, immaginate una vita senza averlo fatto!"

L'Associazione Ernesto ODV è un Ente autorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Commissione Adozioni Internazionali, (Del. 135/2006 del 24.10.2006) con sede in Imola ed opera dal 2007 in Ungheria. Con il provvedimento n. 5/2018/AE/EST/TER deliberato dalla Commissione Adozioni Internazionali in data 23.01.2018 è autorizzata ad operare sull'intero territorio nazionale, esclusa la Valle d'Aosta, il Trentino-Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia.

L'Associazione nasce nel novembre 2003 grazie all'iniziativa di una coppia di genitori che, realizzato il proprio progetto di adozione, ha inteso proseguire il proprio impegno nei confronti dei bambini abbandonati istituzionalizzati.

Altre coppie adottive hanno successivamente contribuito con il loro impegno alla crescita dell'Associazione. A loro va tutta la nostra riconoscenza.

Oltre ai volontari, che costituiscono una risorsa preziosa per l'Associazione, Ernesto è composto anche da una equipe di professionisti molto numerosa. L'Associazione, infatti, una volta consolidata sul territorio imolese, si è progressivamente ampliata raggiungendo un numero cospicuo di sedi e di sportelli informativi, che consentono più agevolmente di portare avanti il suo impegno verso l'infanzia abbandonata. Tutti i collaboratori di Ernesto contribuiscono alla nostra missione non soltanto con la professionalità espressa dai titoli, ma anche e soprattutto in quanto animati dagli stessi principi e valori che Ernesto promuove: quelli della solidarietà, dell'uguaglianza, della difesa e del rispetto universale per i diritti umani.

Le nostre motivazioni

"Non tutti gli adulti sono pronti ad essere genitori ma tutti i bambini sono pronti ad essere figli"

L'impegno di tutti i soci dell'Associazione si fonda sul riconoscimento primario ed assoluto l'interesse del minore, superiore a qualsiasi altro. Riteniamo l'ambiente più adatto alla realizzazione di tale principio fondamentale sia quello di una famiglia connotata da un clima di serenità, di amore e di comprensione. Condividiamo l'indicazione Aja secondo cui è prioritario il mantenimento del minore nella sua famiglia naturale; ove non ricorrano le condizioni, né quelle di un'adozione nel paese d'origine, l'Associazione si impegna a mediare il procedimento dell'adozione internazionale, quale strumento sussidiario e soluzione più valida alla tutela del minore.

L'adozione avviene nell'esclusivo interesse superiore del minore e nel rispetto dei suoi diritti fondamentali.

Pensiamo, dunque, all'adozione internazionale come concreto riconoscimento dell'uguaglianza di tutti i minori e del loro fondamentale diritto alla famiglia.

Consiglio

Presidente Avv. Morena Grandi

Vicepresidente: Olivetta Dall'Olmo

Vicepresidente: Aldo Gardi

Consigliere: Avv. Rossella Monti

Consigliere: Avv. Luca Giuseppe Mario Cappella

Staff

Rappresentante/referente in Ungheria per l'Associazione:
Avv. Agoston Erzsebet

Imola:
Avv. Selene Cristofori (responsabile legale), Avv. Vanessa Patuelli (legale), Dott.ssa Daniela Galassi (psicologa), Dott.ssa Dragana Momcilov (psicologa), Dott.ssa Mariarachele Via (Pedagogista), Dott.ssa Erika Agresti (psicologa), Dott. Luigi Palmirotta (psicologo), Dott. Mascolo Giovanni (medico pediatra), Dott.ssa Rozsnyoi Zsuzsanna (insegnante di ungherese), Stefano Tampieri (operatore)

Macerata:
Avv. Rossella Monti (responsabile sede), Loredana Mori (volontaria), Dott.ssa Maria Ida Digennaro (psicologa), Dott. Gianluca Ferrini (assistente sociale), Dott.ssa Simona Finocchiaro (psicopedagogista) Avv. Luciano Pantanetti (consulente legale)

Nocera Inferiore:
Dott.ssa Mariapina Ruggiero (responsabile sede, assistente sociale), Dott.ssa Serena Mariniello (psicologa), Dott.ssa Federica Galisi (collaboratrice, laureanda in psicologia), Rossella Sbisà (collaboratrice), Anna Maria Luisa De Martino (volontaria) 

Campi Salentina:
Dott.ssa Raffaella Fasiello (responsabile sede, pedagogista), Dott.ssa Valentina Mogavero (assistente sociale), Dott.ssa Silvia Patruno (psicologa)

Castagneto Po:
Isabella Veronique Cerri (responsabile sede), Dott.ssa Elisabetta Capello (psicologa)

Chieti:
Dott.ssa Maria Ida Digennaro (responsabile sede, psicologa), Dott.ssa Michela Leone (psicologa)

Ferrara:
Dott.ssa Rozsnyoi Zsuzsanna(responsabile sede, insegnante di Ungherese)

Firenze:
Dott.ssa Federica Mangia (responsabile sede e psicologa)

Gaeta:
Avv. Alessia Maria di Biase (responsabile sede)

Milano:
Isabella Veronique Cerri (responsabile sede), Dott.ssa Eve Mourad (psicologa)

Misinto:
Isabella Veronique Cerri (responsabile sede), Dott.ssa Eve Mourad (psicologa)

Modugno:
Mariagrazia Paolini (responsabile sede), Dott. Carlo Ippolito (psicologo), Dott. Antonio Fabbroni (psicologo)

Roma:
Dott. Vincenzo Mariano Russo (responsabile sede, psicologo), Dott.ssa Chiara Nissi (psicologa) 

Termoli:
Avv. Luca Cappella (responsabile sede), Dott.ssa Maria Ida Digennaro (psicologa), Dott.ssa Michela Leone (psicologa), Dott.ssa Ilde D'Addario (assistente sociale)

Vibo Valentia:
Dott.ssa Nunziatina Ramondino (responsabile sede), Debora Stanganello (operatrice), Dott.ssa Carmela Monteleone (psicologa), Dott.ssa Renata Pugliese (psicologa), Dott.ssa Maria Giovanna Daniele (assistente sociale)

Protocolli

L'Associazione Ernesto ha aderito ai seguenti protocolli regionali in tema di adozione:

  • Protocollo regionale in materia di adozione - anno 2016 della regione Emilia Romagna. L'obiettivo è promuovere la cultura dell’adozione in Emilia-Romagna, migliorare la preparazione dei coniugi aspiranti all'adozione prima che accedano all'indagine psicosociale e l’accuratezza delle indagini per la valutazione della loro idoneità, sostenere le famiglie dopo l’arrivo dei bambini, nella fase di post-adozione. Potete trovare ulteriori informazioni a questo link .
  • Accordo di collaborazione tra la Regione Toscana ed i Comuni capofila di Firenze, Prato, Siena e la Società della Salute Pisana - quali enti capofila di Area Vasta cui afferiscono i relativi Centri Adozione - e gli Enti Autorizzati di cui all'art. 39 ter, Legge 149/2001, per la definizione delle attività da realizzarsi congiuntamente in materia di adozione. Potete trovare ulteriori informazioni a questo link .
  • Adesione a Elenco regionale di enti autorizzati alle pratiche di adozione internazionale Regione Piemonte. Potete trovare ulteriori informazioni a questo link.

Intese

Intesa con l'Ente Autorizzato Il Mantello
L'Associazione Ernesto, in accordo con la delibera n. 13/2008/SG del 28/10/2008, art. 10 della Commissione per le Adozioni Internazionali, a partire dal 2015 ha istituito un'intesa con l'ente autorizzato Il Mantello, al fine di collaborare nella realizzazione di adozioni internazionali di minori di nazionalità ungherese nell'eventualità che coppie adottive in carico all'ente Il Mantello intendessero avviare una procedura adottiva in Ungheria e nella realizzazione di adozioni internazionali di minori di nazionalità brasiliana e bulgara nell'eventualità che coppie adottive in carico all'Associazione di Volontariato Ernesto intendessero avviare una procedura adottiva in Brasile e Bulgaria.

In attuazione della suddetta intesa, l'Associazione Ernesto usufruisce, oltre che delle proprie sedi/sportelli anche delle sedi/sportelli dell'Ente Il Mantello, che sono intercambiabili tra loro e precisamente delle seguenti sedi:

  • ACQUAMELA DI BARONISSI (SA)
  • PALERMO
  • MILANO

Nonché dei seguenti sportelli informativi:

  • PARCO ARBOSTELLA (SA)
  • MISINTO (MB)

 Resta inteso che sulla base del principio di vicinanza territoriale a ciascuna coppia sarà assegnata una sede di riferimento.


ATS  IRIS NEL mondo - In Rete per l'Infanzia e la Sussidiarietà

Il 21 gennaio 2021 si è costituita l’ATS In Rete per l’Infanzia e la Sussidiarietà nel mondo (IRIS nel mondo), alla quale aderiscono, per il momento, i sottoscritti Enti Autorizzati:

BRUTIA, CUORE, ERNESTO, IL MANTELLO e SENZA FRONTIERE.

Ciò, con l’intento di affrontare in modo sinergico, sistematico e strategico le nuove sfide dell’accoglienza dei minori, mantenendo la loro natura di soggetti del privato sociale, autonomi, multi stakeholder, capaci di lavoro in rete, di assunzione di ruoli e di interlocuzioni istituzionali.

L’ATS si pone l’ulteriore finalità di avviare un concreto percorso di collaborazione tra gli enti aderenti, al fine di offrire maggiori servizi di supporto alle famiglie aspiranti all’adozione, anche in termini di prossimità, attivando un sostegno sinergico all’intero nucleo familiare, offrendo servizi e/o informazioni qualificati negli ambiti più vulnerabili (scuola, salute, sostegno psicologico, parent training, ecc.).

Un ulteriore intento è quello di costituire una presenza attiva e collaborativa nei rapporti con tutte le istituzioni, in particolare con la Commissione per le Adozioni Internazionali, e la società civile, focalizzando l’attenzione sullo studio dei problemi riguardanti gli aspetti giuridici ed umani dell’adozione.

I principi che ispirano il nostro operato sono: la centralità del minore in ogni attività svolta, il primario interesse dei minori in difficoltà e la sussidiarietà dell’adozione internazionale.

L’ATS opera nei seguenti Paesi: in Europa: Bielorussia, Bulgaria, Moldavia, Romania, Polonia, Ucraina, Ungheria; in Asia: Kazakistan; in America Centrale: Haiti; in America Meridionale: Colombia, Brasile